La Puglia torna a far parlare di sé a livello internazionale da quando è stata riconosciuta per la seconda volta “regione più bella del mondo“. Ormai è noto, lo attestano il National Geographic, il Lonely Planet e il New York Times.

Ma cos’ha di speciale questa regione oltre alla sua naturale bellezza e alla storia millenaria dei sui borghi?

Le sue tipicità e l’enogastronomia.

La regione Puglia già nel 2014 festeggiò il riconoscimento nell’ambito del “Best value travel destination in the world”, classifica stilata dal National Geographic.

Cinque sono i siti Unesco di Puglia, riconosciuti patrimonio dell’umanità: Castel del Monte, inserito nel 1996; I Trulli di Alberobello, inseriti nel 1996; il Santuario di San Michele Arcangelo, inserito nel 2011; la Riserva naturale Foresta Umbra, inserito nel 2017; Castel Fiorentino a Torremaggiore, inserito nel 2017.

Ma accanto a questi “monumentali” motivi di immortale attrazione turistica, in Puglia, ce n’è un altro altrettanto valido: il cibo, e il vino.

Uno motivi per venire a viaggiare in Puglia, a percorrerla da nord sud, è conoscere le sue tipicità enogastronomiche. Scorrazzare tra i suoi vitigni autoctoni, e degustare i migliori vini pugliesi direttamente nelle “guest room” delle cantine, se non addirittura in vigna.

Negli ultimi decenni, dal 1999 le strade del vino portano in Italia, e così in Puglia. Nascono tanti movimenti dedicati a questo spaccato del turismo: il più famoso è sicuramente l’ Mtv, movimento turismo del vino, che ha la sua sezione pugliese dedicata ai vitigni della regione e ai suoi produttori, e vanta tra i suoi consorziati decine e decine di produttori. Requisito fondamentale: avere la cultura dell’accoglienza enoturistica, capace di passare l’emozione di far vino in Puglia anche al turista più acerbo.

Undici sono gli itinerari stabiliti dal Movimento: Tesori della Daunia, Accogliente Capitanata, Le Terre di Federico, Dall’Adriatico a Castel del Monte, La Murgia Carsica e la Valle d’Itria, Le Tenute del Primitivo, Facciamo un Brindisi, Nel Parco del Negroamaro, Nel Cuore del Barocco, Sapori d’Adriatico, I profumi dello Ionio.

Undici itinerari raccontati attraverso le cantine che aprono le proprie porte, e promossi dal Mtv in manifestazioni ed eventi, ma tanti altri sono lasciati alla libera interpretazione dell’enoturista più “creativo”.

L’ACCOGLIENTE CAPITANATA

DALL’ADRIATICO A CASTEL DEL MONTE

FACCIAMO UN BRINDISI 

LA MURGIA CARSICA E LA VALLE D’ITRIA

LE TENUTE DEL PRIMITIVO

LE TERRE DI FEDERICO II

NEL CUORE DEL BAROCCO

NEL PARCO DEL NEGRAMARO

PROFUMI DELLO JONIO

SAPORI DELL’ADRIATICO 

TESORI DELLA DAUNIA

Sono tutti dettagliati sul portale dell’enoturismo del MTV